((((((--------- LA -----BUONA CUCINA----- E' UNA QUESTIONE DI FANTASIA DOVE L'INGREDIENTE --CON AMORE-- FA LA DIFFERENZA!!!--------))))))

CAKE DESIGNER
i dolci sono la mia passione
amo le farine alternative e sperimentare nuove ricette vegane e gluteen free
in questo blog vi posterò le ricette migliori

venerdì 29 aprile 2011

PLUM-CAKE glassato di carote e mandorle

.
Quando ti vidi avevo paura di parlarti.  Quando ti parlai avevo paura di baciarti.
Quando ti ho baciato avevo paura di amarti.   E adesso che ti amo ho paura di perderti.

IL FILO CHE LEGA DUE PERSONE
…deve essere molto ELASTICO per NON rompersi!
Mogol
.
Oggi un dolce con le carote!!!! Provatelo!!
Ingredienti:
250 gr di farina 00
230 gr di carote
3 uova
150 gr di olio di semi di arachidi (io 100gr)
200 gr di zucchero (io 150 gr)
60 gr di nocciole tritate finissime (io mandorle)
4 cucchiai di succo di limone
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito
2 pizzichi di sale
GLASSA:
20 gr di succo di limone
20 gr di albume
160 di zucchero a velo
fiorellini di zucchero

Procedimento:
Tagliate a pezzetti le carote e tritatele finemente nel tritatutto con il succo di limone e 50 gr di olio, poi tenetele da parte.

In una capace ciotola montate le uova con lo zucchero, unite a filo l'olio rimasto e aromatizzate con la vanillina. Aggiungete le mandorle tritate finemente, la farina, il lievito, il sale e infine le carote tritate insieme con olio e limone.

Mescolate bene e versate l'impasto nello stampo unto e infarinato, poi infornate in forno preriscaldato a 180° (io 160°) per 42 minuti. Togliete il dolce dal forno e dallo stampo e lascitelo sulla gratella a raffreddare.

Glassa: in una ciotola pulita sbattete gli ingredienti indicati fino ad ottenere una glassa lucida e soda. Colatela sul plum cake e decorate con le rose di zucchero.

Quando ami non dire: "Ho Dio nel cuore" ma "Sono nel cuore di Dio".
-- Kahlil Gibran
.
Quanto più a fondo scava il dolore nel nostro cuore,
tanta più gioia potremo contenere.
-- Kahlil Gibran
.
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤
non darmi regole , non pormi limiti
se devo amare devo essere libera...
libera di imparare, libera di sbagliare
libera di gioire, libera di soffrire...
l'amore non ha regole e neppure certezze...
...non ha un manuale e neppure degli esempi...
ogni amore è diverso da un altro
e lo stesso amore è in continua evoluzione
e se è vero che siamo destinati a sbagliare sempre
sbaglierò con caparbia, tenacia e passione
(Loredana)
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤

Seppie alla veneziana

.
Non serve strappare le pagine della vita, basta saper voltar pagina e ricominciare..
Jim Morrison
 Ho visto questa ricetta dal blog "mezzogiorno di cuoco" di Barbara, e provando posso dire che sono proprio buonissime le seppie così fatte.... davvero gustose!!!
Riporto qui la sua ricetta.
Ingredienti:
1,2 kg di seppie medie;
olio e.v.o.;
4 belle e grosse cipolle bianche;
pepe;
un bel mazzetto di prezzemolo;
Vino bianco da tavola;

Procedimento:
Innanzi tutto preparate le cipolle; Sbucciarle e affettarle sottilmente; non prendete paura del numero delle cipolle che vi serviranno…con una cottura così lunga e dolce diventeranno molto dolci e si sfalderanno per bene…è proprio grazie alle cipolle che il fondo di cottura si addensa diventando irresistibile!

Far scaldare abbondante olio in una padella capiente;Non appena l’olio inizia a sfrigolare aggiungere le cipolle;
Mescolare bene e far brasare dolcemente le cipolle a fiamma bassa per almeno 10 – 15 minuti; fate attenzione perché le cipolle non devono assolutamente soffriggere, ma semplicemente appassire dolcemente; se necessario, aggiungete pure un mestolo di acqua;
Una volta che la cipolla sia ben appassita aggiungere le seppie e mescolare bene; Proseguire la cottura per una decina di minuti con coperchio, mescolando di tanto in tanto;
Le seppie butteranno fuori la loro acqua, perciò non prendete paura se aumenta il fondo di cottura...

Nel frattempo tritare finemente un bel mazzetto di prezzemolo al mixer;
Aggiungere il prezzemolo;Mescolare bene;Aggiungere il vino; anche in questo caso non abbiate paura di lesinare con le dosi… le seppie devono essere ben ricoperte di vino; alzare la fiamma e farle andare per dieci minuti in modo che evapori l’alcool; mescolare bene;
Lasciatele cuocere a lungo e dolcemente… deliziose ...da gustare con delle bruschette calde!

La felicità entra nella nostra vita quando abbiamo qualcosa da fare, qualcosa da amare, e qualcosa in cui sperare.
"Joseph Addison
.
Chi non comprende il tuo silenzio probabilmente non capirà nemmeno le tue parole.
-Elbert Hubbard-
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤
Il riconoscimento dell’anima gemella può essere immediato.
Senti di conoscerla cosi profondamente come di solito accade solo con i più intimi membri della famiglia.
O anche di più. E di sapere già cosa dire, e come l’altro reagirà.
Nasce quindi un senso di sicurezza, e una fiducia ben più grande di quella che si potrebbe pensare di raggiungere in un solo giorno, in una settimana, in un mese.
Si avverte un’ improvvisa sensazione di familiarità, di conoscere già questa persona appena incontrata, ben oltre i limiti cui arriva la mente consapevole.
Lui ti prende la mano per la prima volta e la memoria di questo tocco trascende il tempo, e fa sussultare ogni atomo del tuo essere.
Lei ti guarda negli occhi, e tu vedi l’anima gemella che ti ha accompagnato attraverso i secoli.
Ti senti rivoltare le viscere. Hai la pelle d’oca.
Tutto, al di fuori di questo momento, perde importanza.
A farti capire che ti trovi di fronte a un tuo compagno d’anima può essere uno sguardo, un sogno, un ricordo, un sentimento.
E tale risveglio può avvenire anche attraverso un tocco delle mani di lui, o il bacio delle labbra di lei, e la tua anima balza di nuovo alla vita.
Brian Weiss
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤

mercoledì 27 aprile 2011

Frittata ai cipollotti e asparagi...

.
Tutti sanno per esperienza che è facile innamorarsi,mentre amare veramente è bello ma difficile...
Hermann Hesse

Frittata della scampagnata....
Ingredienti:
16 asparagi
100 gr di piselli
1-2 cipollotti
5-6 uova
30 ml di latte
30 gr di parmigiano grattugiato
1 pizzico di sale
olio

Procedimento:

Lavare e pulire bene gli asparagi.... lessare i piselli...lessare gli asparagi lasciando le punte fuori... tagliateli a pezzeti di 10 cm...

affettate finemente i cipollotti e rosolatele in due cucchiai di olio.... nel frattempo sbattete le uova con il latte sale e parmigiano.... unire le altre verdure, poi versatevi sopra il composto di uova ... lasciate le punte degli asparagi alla fine in modo da non spezzarle.....lasciate cuocere .... girare la frittata con un coperchio cercando di non romperla... abbassate la fiamma e coprite la frittata per farla rapprendere bene!!!! dividete a cubetti oppure in 4 porzioni!!!


Qualche sciocchezza di tanto in tanto aiuta l'uomo a vivere d'incanto!!!!
.
Sei sempre nel mio cuore........e tu lo sai.
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤
Dammi il supremo coraggio dell'Amore,
questa è la mia preghiera,
coraggio di parlare,
di agire,
di soffrire,
...di lasciare tutte le cose,
o di essere lasciato solo.
Temperami con incarichi rischiosi,
onorami con il dolore,
e aiutami ad alzarmi ogni volta che cadrò!

Kahlil Gibran
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤

mercoledì 20 aprile 2011

Mini tortine ai carciofi

.
Colui che non sbaglia mai perde un sacco di buone occasioni per imparare qualcosa.
Thomas Edison

La notte è silenziosa e nel suo silenzio si nascondono i sogni.
-- Kahlil Gibran
.

Ho visto questa ricetta dalla rivista "Più cucina" e sono venuti buonissimi!!
Ingredienti:
2 confezioni di pasta brisée (o fatela voi è facilissima)
Farcia:
6 carciofi (1200 g)
250 gr di ricotta mista
160 gr di panna da cucina (io 120 panna 40 latte)
6 tuorli, 30 gr di cipolla
80 gr di parmigiano (io 40 gr)
1 spicchio d'aglio
1 cucchiaio di prezzemolo trito
maggiorana
olio evo
sale e pepe

Procedimento:
Farcia: Mondate i carciofi e tagliateli finissimi. In una padella in 2 cucchiai d'olio rosolate lo spicchio d'aglio e la cipolla tritata, poi unite i carciofi.

A fine cottura aromatizzateli con foglioline di maggiorana. Stendete la pasta e ritagliatela in sei quadrati, ungete gli stampini e foderateli con la pasta brisée lasciandola debordare.

Trasferite la verdura in una ciotola, aggiungete la ricotta sbattuta, il prezzemolo, il parmigiano, un pizzico di sale e di pepe. Mescolate bene per amalgamare, poi versate il ripieno negli stampini trattenendone da parte 6 cucchiai rasi.

Con l'aiuto di un cucchiaino formate un incavo nella farcia di ogni stampino, poi adagiatevi un tuorlo facendo attenzione  a non romperlo. Ricopriteli con la farcia tenuta da parte. Verso il centro degli stampini ribattete i lembi di pasta brisée chiudendo i tortini.
Con i rebbi di una forchetta bucherellate delicatamente la superficie e pennellatela con olio (io albume). Infornate a 180° (io 160°) per 35 minuti.


È l'amore ad indicarvi il cammino.
Kahlil Gibran
.
Il ricordo è un modo d'incontrarsi.
Kahlil Gibran
.
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤
L'illusione è credere che qualcuno ci appartenga,non ci può appartenere perché l'amore non è un oggetto da mettere in mostra o un quadro da ammirare.
Se davvero ami, non puoi pretendere che l'oggetto del tuo amore sia tuo, piuttosto aiutalo ad essere se stesso,solo così potrà amarti liberamente.
L'illusione è fuggire da qualcosa per paura di perderla e vivere una vita a chiedersi cosa ci avrebbe riservato quel qualcosa.
L'illusione è cercare la propria felicità nell'altro, non la troverete e trasferirete la vostra infelicità anche all'altra persona.
Scelgo consapevolmente di essere felice
scelgo di essere me stessa sempre
scelgo di amare sempre
scelgo di ESSERE sempre
scelgo di vivere nella verità e non nell'illusione, sempre.
(Isabella)
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤

martedì 19 aprile 2011

Pastiera napoletana fatta da me....

.
"Amare è una parola dolce che entra nel cuore di chi sai far innamorare
senza dover dire ti amo"

Il dolore è come un tesoro; lo si mostra solo agli amici.
(Madagascar)
.

Ho visto la ricetta della pastiera nel blog di Imma bellissimo "Dolci a gogo" QUI
E' la prima volta che la faccio ma seguendo le indicazioni di Imma che ora riporto è venuta meravigliosamente bene, profumatissima !!! Provatela!!
Ingredienti:
(per uno stampo di diametro 30)
350 gr. di grano precotto(io 400 gr)
280 ml. di latte
un cucchiaio di burro
un cucchiaio di zucchero
1 bustina di vanillina
500 gr. di ricotta di pecora (io 300 pecora 200 mucca)
200 gr. di zucchero
5 uova
50 gr. di acqua di fior d'arancio o millefiori naturale
2 limoni
150 gr. di cedro zucca e altri canditi misti
150 gr. di zucchero a velo
Per la frolla:
500 gr. di farina
3 uova
200 gr. di zucchero
200 gr. di burro
1 limone (la buccia grattugiata)

Procedimento:
preparare la pasta frolla (meglio se il giorno prima) e lasciarla riposare fino al momento dell'uso.

Mettere a cuocere, a fuoco lento, il grano con il latte,il burro e il cucchiaio di zucchero. Fare cuocere fino a che il composto non avrà assunto un aspetto cremoso. Lasciare raffreddare completamente.

Mettere quindi la ricotta in una ciotola abbastanza capiente e lavorarla con un cucchiaio di legno in modo da renderla ben cremosa. Aggiungere poi i 200 gr di zucchero e lavorare ancora. Aggiungere quindi i cinque tuorli e tre albumi montati a neve ben ferma(oppure 5 uova intere), la scorza grattugiata dei limoni, l'acqua di millefiori e i canditi tagliuzzati. Unire quindi la crema di grano e mescolare ulteriormente.

Stendere quindi la pasta frolla portandola ad uno spessore di tre millimetri e foderarvi una teglia bassa, unta e infarinata. Riempire con il ripieno e con la pasta rimanente formare delle strisce e disporle a griglia sul ripieno. Mettere in forno, in posizione piuttosto bassa, a circa140- 150 gradi per un paio di ore.

Una volta cotta, farla raffreddare in forno caldo e aperto e spolverare di zucchero a velo.
.
Ogni cosa che cresce lentamente mette profonde radici.
(Ghana)
.
Amore e dubbio non si sono mai rivolti la parola.
Kahlil Gibran

❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤
So che l’amore è come le dighe: se lasci una breccia dove possa infiltrarsi un filo d’acqua, a poco a poco questo fa saltare le barriere. E arriva un momento in cui nessuno riesce più a controllare la forza della corrente.
Se le barriere crollano, l’amore si impossessa di tutto. E non importa più ciò che è possibile o impossibile, non importa se possiamo continuare ad avere la persona amata accanto a noi: amare significa perdere il controllo.
Paulo Coelho
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails