((((((--------- LA -----BUONA CUCINA----- E' UNA QUESTIONE DI FANTASIA DOVE L'INGREDIENTE --CON AMORE-- FA LA DIFFERENZA!!!--------))))))

CAKE DESIGNER
i dolci sono la mia passione
amo le farine alternative e sperimentare nuove ricette vegane e gluteen free
in questo blog vi posterò le ricette migliori

giovedì 31 marzo 2011

Bicchieri di fragole panna e meringhe....

.
QUEST'AMORE .........COSI' VIOLENTO..❤.
....COSI' FRAGILE....❤.. COSI' TENERO..❤.
....COSI' DISPERATO..❤.
Jacques Prévert

Ingredienti:
500 gr di fragole fresche
250 ml di panna montata
maraschino
succo di limone
meringhe
1 cucchiaio di zucchero

Procedimento:
Lavare bene le fragole, tagliarle in quattro parti e condire con lo zucchero, succo di limone e maraschino.
Mettere nei bicchieri le meringhe, la panna e le fragole.... procedere con meringhe e panna.
Decorare con le fragole fresche!
.
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤
per sempre....
sembra così difficile immaginare l'infinito...
eppure quando si è innamorati
l'idea del tempo si fa irreale...quasi inesistente...
come se chi si ama fosse lì per noi dall'inizio dei giorni
...e rimarrà immutato al nostro cuore....
per sempre...sì...perché l'amore è un'idea pura
e come tale non può avere principio e fine
ma solo l'eternità
(Loredana)
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤

mercoledì 30 marzo 2011

Lasagne agli asparagi e prosciutto cotto

.
Non dobbiamo sprecare le nostre energie in una lotta contro l'oscurità. Dobbiamo solo creare il giorno e la notte si dissolverà.
Simon Jacobson

Queste lasagne sono molto semplici e molto delicate!! Ho preso questa ricetta sul nuovo Sale e Pepe, davvero molto buona e veloce!
Ingredienti:
600 gr di pasta fresca all'uovo
600 ml di latte
50 gr di farina
50 gr di burro
100 gr di prosciutto cotto
parmigiano grattugiato
noce moscata sale
2 mazzi di asparagi (circa 1,200 kg)

Procedimento:
Stendete sottile il panetto di pasta e dividetela in fogli rettangolari, oppure prendetela già pronta. Scottate i pezzi di pasta, pochi alla volta, in acqua bollente salata per qualche istante. Scolateli man mano con un mestolo forato, passateli in una ciotola di acqua e ghiaccio, sgocciolateli ancora e stendeteli, uno sull'altro, intervallando ciascun rettangolo con un foglio di carta da forno, per evitare che si attacchino fra di loro. Oppure stendeteli su una tovaglia distanti uno dall'altro.
Eliminate i gambi degli asparagi e lessateli al dente; poi scolateli, tagliate le punte a metà nel senso della lunghezza e le parti di gambo a rondelle.

Sciogliete il burro in una casseruola, unite la farina, fatela dorare e versate il latte freddo, tutto in una volta.
Cuocete per 7-8 minuti, finché la besciamella sarà densa. Frullatela con le rondelle di asparagi, sale e noce moscata.

Stendete uno strato sottile di besciamella nello stampo, coprite con un rettangolo di pasta, spalmate ancora un velo di besciamella, cospargete con i dadini di prosciutto e 2-3 cucchiai di parmigiano e aggiungete uno strato di punte di asparagi. Proseguite gli strati fino a esaurire gli ingredienti.

Infornate a 180° per 35 minuti e servite. Una vera delizia!!! Provate!
.
Fede è : Vedere la luce con il cuore, mentre gli occhi vedono il buio.
.
- io voglio avere poesia nella mia vita -Shakespeare in love
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤
Hai presente un aquilone che, nonostante la libertà di potersi librare nel blu confondendo i propri colori con le ali del cielo, sa rimanere saldamente legato ad un filo che lo sostiene nel vuoto, senza meta, né progetti, né programmi, però sa bene dove vuole andare?
.....esattamente così sono due anime annodate alla punta del cuore.
Un filo le sorregge e pur avvicinandole, allontanandole, intrecciandole, diventando una soltanto o due lontane, si ameranno e cercheranno sempre, in modi diversi, attraverso vie opposte, perché attratte dagli odori, dai colori, dai sapori, dai suoni, dai particolari, che l'un l'altra impareranno a riconoscere donandosi attraverso le mani del vento......
A chi sa leggere oltre quel filo....
Diventerai dipendente anche di ciò che non sarà e di quella parte di te che sognerà ripetutamente l'impossibile quando tutto diverrà (semmai) ricordo! 
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤

venerdì 25 marzo 2011

Crostata di pere al vino rosso

.
La felicità deve costare poco…
… perché se è cara non è di buona qualità.
.
Ho le braccia a pezzi a forza di abbracciare le nuvole...
Charles Baudelaire ..

Un'ottima crostata con una frolla senza uova.... davvero buona e leggera!!!! L'ho vista su un vecchio "Sale & pepe"
Ingredienti:
340 gr di farina
130 gr di burro
8 pere Martine
4 cm di stecca di cannella
un pizzico di zenzero
una bacca di anice stellato (io purtroppo non sono riuscita a trovarlo)
60 gr di zucchero
mezzo litro di vino rosso dolce
gelatina di ribes (io marmellata di ciliege frullata)
6 o  8 amaretti
sale
Procedimento:
Frullate nel mixer la farina con 30 gr di zucchero, il burro tagliato a dadini e un pizzico di sale, fino a quando si formeranno delle briciole; unite mezzo dl di acqua fredda e frullate fino a ottenere una palla.

Avvolgetela in pellicola e fatela riposare in frigorifero per mezz'ora. Portate a ebollizione il vino con le spezie e lo zucchero rimasto. Aggiungete le pere sbucciate e affettate e cuocetele finché saranno cotte ma non ancora sfatte. Scolatele e fate ridurre lo sciroppo della metà.

Stendete 2 terzi della pasta in un disco dello spessore di 3-4 mm e usatelo per foderare uno stampo di 20-22 cm imburrato e infarinato. Punzecchiate il fondo e cospargetelo con gli amaretti sbriciolati.

Distribuitevi sopra le pere, stendete la pasta rimasta e sistematela sul ripieno. Con un tagliapasta incidetevi 6-7 piccole stelle e asportate la pasta incisa; sigillate i bordi della crostata e cuocetela in forno già caldo a 180° per 30 minuti.
Sciogliete la gelatina a fuoco basso e versatela nelle aperture della torta.

Fatela raffreddare e, a piacere, spolverizzatela di zucchero a velo. Servirla con lo sciroppo al vino filtrato.
La torta è pronta!!!

...QUALUNQUE COSA DISTRUGGA LA LIBERTA' NON E' AMORE...
.
Abbi coraggio di confrontarti, dibatterti e scontrarti sia con te stesso che con gli altri.
Pensa che perfino le Stelle, scontrandosi tra loro, danno origine a nuovi Mondi.
Guarda oltre quello che succede al momento, dietro c'è il Disegno. ♥
di:Andrea Zurlini
.
amare davvero e poi morire ....rinascere , amare e ancora morire... e amare ancora....la vera essenza della vita...è l'Amore che rende la vita un paradiso... ♥

❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤
Due Ciliegi innamorati, nati distanti, si guardavano senza potersi toccare.
Li vide una Nuvola, che mossa a compassione, pianse dal dolore ed agitò le loro foglie.. ma non fu sufficiente, i Ciliegi non si toccarono.
Li vide una Tempesta, che mossa a compassione, urlò dal dolore ed agitò i loro rami.. ma non fu sufficiente, i Ciliegi ...non si toccarono.
Li vide una Montagna, che mossa a compassione, tremò dal dolore ed agitò i loro tronchi.. ma non fu sufficiente, i Ciliegi non si toccarono.
Nuvola, Tempesta e Montagna ignoravano, che sotto la terra, le radici dei Ciliegi erano intrecciate in un abbraccio senza tempo.
IO E TE COME DUE CILIEGI IN FIORE
(anonimo)
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤

giovedì 24 marzo 2011

Bicchierini golosi di cioccolata e panna

.
Non so bene cosa sia l'amore... ma di certo la follia è uno dei suoi principali ingredienti!

Avevo alcuni ingredienti in casa e ho avuto un'idea ... dei bicchierini golosi composti da ingredienti buonissimi...PROVATE!!

Ingredienti:
crema pasticcera al cioccolato (QUI)
pavesini
alcherms
panna montata
meringhe

Procedimento:
inzuppare i pavesini nell'alcherms mettere nel fondo del bicchierino, sbriciolare una meringa....
aggiungere un po' di crema al cioccolato... un altro pezzo di biscotto inzuppato.... mettere la panna montata ancora crema al cioccolato, completare con ciuffetti di panna e infine una meringa.
Cospargere il cacao per decorare e servire.... una bontà !!!!!
.
La gente pensa che la cosa peggiore sia perdere una persona a cui si vuole bene. Si sbaglia.
La cosa peggiore è perdere se stessi mentre si vuole troppo bene a qualcuno, dimenticarsi che anche noi siamo importanti.
(F. Volo)
.
L'amore riempie tutto.
Non può essere desiderato, giacchè è fine a se stesso.
Non può tradire, poichè non è legato al possesso.
Non può essere imprigionato, perchè è come un fiume in piena e travolgerà ogni barriera.
(P.Coelho)
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤
se è vero che l'amore rende
logica ogni follia....
riesce a far compiere gesta
che non stanno nè in cielo nè in terra...
allora non esistono amori impossibili...
...ma solo amori più o meno coraggiosi
più o meno grandi...più o meno AMORI(loredana)
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤

martedì 22 marzo 2011

Purè con finocchi e cavolfiore

.
Le cose sono unite da legami invisibili: non Puoi cogliere un fiore senza turbare una stella.
Galileo Galilei

Ingredienti:
500 gr di patate
70 gr di burro (io 20)
60 gr di finocchio (io 100)
200 ml di latte sale
150 gr di cimette di cavolfiore
100 gr di parmigiano grattugiato (50 gr io)


Procedimento:
Lessate separatamente il finocchio e le cimette di cavolfiore in acqua salata. scolate le verdure. Lessate le patate in acqua salata, scolatele e sbucciatele.

Ponete la purea di verdure in una casseruola, aggiungete il burro fuso e un pizzico di sale.
diluite, sempre mescolando con un cucchiaio o una frusta, con il latte.

Ponete la casseruola sul fuoco a fiamma moderata e cuocete il purè fino a renderlo morbido e cremoso.
Allontanate dal calore e insaporite con il formaggio grattugiato.

Gli amici hanno bisogno uno dell'altro proprio come un fiore ha bisogno della pioggia per aprirsi e mostrare la sua bellezza.
L'amicizia dovrebbe essere un preziosa carezza di cui non puoi fare a meno.

"Sergio Bambaren"

Tegame di carciofi con ripieno di carne e maggiorana

.

Il carbone non cambia colore quando si lava. Ciò che non può essere guarito deve essere sopportato.
(La città della gioia - La...pierre )

Ricetta presa su “Pronto subito”
Ingredienti:
100 gr di magro di vitello
100 gr di polpa di salsiccia
6 sottilette (o mozzarella)
1 bicchieri di brodo di dado
6 carciofi
1 uovo
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 limone
2 spicchi d’aglio
5 – 6 rametti di maggiorana
½ bicchiere di olio di oliva (io 2 cucchiai)
Pepe sale
Procedimento:
Lavate il limone, e spremetelo in una bacinella piena di acqua fredda (la scorza grattugiata ci servirà dopo). Pulire i carciofi togliendo le foglie dure, accorciate i gambi, i gambi rimasti sbucciateli.


Tagliateli a metà in verticale, scavate il centro dei mezzi carciofi, con un coltellino togliendo piccole spine e il fieno formando così una piccola cavità. Man mano che li pulite tuffateli nell’acqua e limone, così evitano di scurire.

Ungete con poco olio il tegame. Appoggiatevi i mezzi carciofi con la parte scavata verso l’alto. Bagnateli a filo con il brodo freddo. Unite uno spicchio d’aglio sbucciato e leggermente schiacciato e un rametto di maggiorana. Mettete il tegame, coperto, sulla fiamma. Cuocete i carciofi 10 minuti dal bollore. Togliete il coperchio e lasciate evaporare il fondo di cottura, a fiamma alta, finché ne è rimasto circa 2 bicchieri (5 minuti)
Levate il tegame dal fuoco e lasciate intiepidire la preparazione. Irrorate i carciofi con metà olio rimasto, salateli e pepateli. Distribuite su ogni mezzo carciofo una mazza sottiletta, per il lungo.
Trasferite nella ciotola la carne macinata e la polpa di salsiccia. Tritate, nel tritatutto elettrico, uno spicchio d’aglio sbucciato, le foglie pulite di 3 rametti di maggiorana e le scorze di limone.

Aggiungete al trito aromatico alle carni. Sgusciatevi l’uovo. Insaporite con una macinata di pepe e un pizzico di sale. Completate con il parmigiano mescolando bene.
Sistemate una cucchiaiata di ripieno dentro i mezzi carciofi, sopra le sottilette. Condite con l’olio rimasto, insistendo soprattutto sul ripieno. Sistemate un ciuffo di maggiorana sul ripieno di ogni mezzo carciofo
Cuocete, con il coperchio, 20 minuti. Togliete il coperchio e fate consumare il fondo 5 minuti, raccogliendolo spesso con un cucchiaio e versandolo sul ripieno, Servite nel tegame o come preferite. Il piatto è pronto!

.
❤❤❤Certi sogni sono come le stelle, irraggiungibili però,

            quant'è bello alzare gli occhi e vedere che son sempre là.❤❤❤
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤
Ho percorso molti sentieri cercando ciò che mi mancava,
ho amato molto, sofferto molto,
sempre cercando di colmare quel vuoto che mi opprimeva l'anima.
ogni cammino mi ha dato qualcosa, ogni persona mi ha donato un po di sé,
ma il vuoto profondo sembrava incolmabile.
...Poi finalmente ho preso coraggio e ho deciso di fare l'unico cammino di cui avevo bisogno....innamorarmi di me!!
❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤❤

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails